www.peggioemilia.it

Vai ai contenuti

Menu principale:


Nel gennaio del 2007 nascono i Peggio Emilia.
Tempo di finire di arrangiare i primi pezzi e, nel marzo dello stesso anno, registrano “La Peggio Gioventù”, autoproduzione di nove canzoni semplici semplici, che servono loro per vomitare un po' di rabbia e per cominciare a farsi sentire. I primi mesi dopo la pubblicazione dell'album sono piuttosto veloci, nella stessa estate cominciano a suonare in giro per l'Emilia-Romagna e si ritrovano a condividere il palco con i Raw Power e i De Crew.

Da lì in avanti, nel corso del 2007 e del 2008, cominciano una serie di date che li portano a suonare per tutto il Centro-Nord, da Imperia a Verona, da Novara a Macerata. Sono al Cantiere di Milano insieme ai Los Fastidios per raccogliere fondi da devolvere alla figlia di Dax; sono a Gozzano insieme ai Thee STP; all'AQ16, nella loro città, con Atrox e nuovamente coi Raw Power; passano per Bologna, Genova, Bergamo. I frutti di tutte queste date non tardano ad arrivare. Vengono inseriti in alcune compilation (S-Hits, edita dalla Senza Culo Records e distribuita da Tornado Ride Records e Pederasta Records, e SS9, raccolta autoprodotta di gruppi della scena emiliana). Sempre nel 2008, partecipano alla Indiebox Compilation vol. 3 insieme a band  quali Skruigners, Gerson, Los Fastidios, Rentokill e A Wilhelm Scream.
La Peggio Gioventù” riceve intanto un'ottima risposta e viene ben recensito, e la band viene più volte paragonata ai Punkreas e associata a gruppi come Paolino Paperino Band, Peggio Punx e Negazione, di cui tra l'altro la band ha registrato in presa diretta la cover di “La nostra vita” per la sopra citata S-Hits; ma denominatore comune a molte delle opinioni espresse sull'album è l'attesa al varco del secondo album, dal quale ci si aspetta il segno di un passo in più, tanto a livello musicale quanto in termini di tematiche trattate nei testi.

I Peggio si mettono perciò a lavorare intensamente al nuovo album, scrivono nuove canzoni, ma, nell'aprile del 2009, Teo decide di lasciare la band per trasferirsi all'estero. Dario lo sostituisce, e viene subito catapultato in un bellissimo e feroce live a Varazze insieme ai Fall Out e ai 5MDR, decidendo così di rimanere in pianta stabile nella formazione. A questo punto, pur con i rallentamenti dovuti al cambio, il lavoro può proseguire, così come proseguono i live. La band si prende un po' di tempo per selezionare il materiale da inserire nel secondo album, si concentra maggiormente sugli arrangiamenti, cambia marcia e compone pezzi più veloci e più brevi, poi entra in studio. Anche qui i quattro scelgono di non avere fretta, con l'idea che sia necessario offrire un prodotto che rappresenti un deciso salto in avanti anche nella qualità della registrazione, nonostante le possibilità del DIY. Tra la primavera e l'inverno del 2010, pur proseguendo l'attività live, registrano diverse volte le canzoni, sfruttano la libertà concessa dall'autoproduzione per sperimentare diverse soluzioni, concludendo il lavoro nei primi mesi del 2012.

Un rapido cambio di formazione, nello stesso anno, porta Davide alla batteria al posto di Penni e il gruppo può riprendere l'attività live con il nuovo disco "ANTICITTADINO".

 
Creative Commons License
Peggio Emilia by Peggio Emilia is licensed under a Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.
Based on a work at www.peggioemilia.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at www.peggioemilia.it.
Torna ai contenuti | Torna al menu